Blog
Registrati

S5 Register

You need to enable user registration from User Manager/Options in the backend of Joomla before this module will activate.

 

Nei giorni scorsi mi hanno scritto alcuni lettori dicendomi "la mia banca mi ha consigliato di acquistare la nuova obbligazione Mediobanca a tasso misto fix to floater in USD con scadenza il 28 febbraio 2027". 

 

Nello specifico mi riferisco all'obbligazione "Obbligazione Mediobanca a Tasso Misto Fix to Floater in USD con scadenza 28 febbraio 2027con codice isin IT0005396863.

 

La domanda che i miei lettori mi pongono è "che cosa mi consigli di fare? Si tratta di una obbligazione da acquistare e da mettere in portafoglio?".

Per rispondere a questa domanda, occorre effettuare due passaggi.

 

Il primo passaggio consiste nell'analizzare le caratteristiche dell'obbligazione per verificare che sia in linea con la tua personale pianificazione finanziaria.

 

In questo caso, l'analisi è semplice perchè si tratta di una obbligazione che si caratterizza per essere a tasso misto, che significa che i primi anni pagherà una cedola a tasso fisso mentre nel corso degli ultimi anni la cedola diventerà a tasso variabile.

Entrando nel dettaglio, questa obbligazione pagherà una cedola a tasso fisso del 3,20%, pagata con frequenza trimestrale, fino alla fine del 2022 e poi dall'anno 2023 fino alla scadenza del febbraio 2027 erogherà una cedola a tasso variabile indicizzata al Usd Libor a 3 mesi.

 L'emittente è Mediobanca che ha rating "BBB", secondo l'agenzia Standard & Poor's.

Una seconda caratteristica saliente è che l'obbligazione è emessa in dollari americani e, di conseguenza, espone l'investitore al rischio cambio valutario.

Se la scadenza (28 febbraio 2027) è in linea con il tuo orizzonte temporale, se il rischio cambio è in linea con il tuo grado di rischio e se la struttura cedolare "mista" è funzionale al tuo obiettivo finanziario, allora si tratta di una obbligazione che merita di essere ulteriormente approfondita, effettuando anche il secondo passaggio dell'analisi. 

 

Il secondo passaggio consiste nell'effettuare un confronto tra questa obbligazione e le sue "gemelle”, che sono le obbligazioni emesse dallo stesso emittente con caratteristiche simili, come valuta, scadenza, struttura cedolare… 

Il prospetto informativo della nuova obbligazione indica espressamente un rendimento minimo a scadenza del 1,42% lordo e del 1,04% netto, come illustrato nell'immagine sottostante.

Obbligazione Mediobanca a Tasso Misto Fix to Floater USD 2027 IT0005396863 1

 

Come al solito, anche in questa occasione, sono stati sufficienti pochissimi minuti per individuare numerose obbligazioni gemelle che offrono un rendimento decisamente superiore all’obbligazione in fase di emissione, come illustrato nella tabella sottostante.

 Obbligazione Mediobanca a Tasso Misto Fix to Floater USD 2027 IT0005396863 2

 

I numeri non mentono... l'obbligazione in emissione offre un rendimento che è metà di quello offerto dalle obbligazioni già quotate, ed ha pure una scadenza più lunga!

 

Un primo esempio è costituito dall’obbligazione "Mediobanca Step Up 13lg24" che offre un rendimento lordo del 3,17% e netto del 2,02% annuo. 

Un secondo esempio, per chi ama acquistare le obbligazioni sotto la pari e punta anche a recuperare minusvalenze, è l'obbligazione "Mediobanca-Fix Float Cap 04mz22" che si acquista in area 98,60 ed offre un rendimento lordo del 2,95% e netto del 2,36% annuo. 

 

Non occorre certo essere esperti di mercati finanziari per comprendere come l'obbligazione in emissione sia una "fetecchia" se confrontata con le numerose altre obbligazioni dello stesso emittente che sono già quotate sul mercato. 

 

Morale della favola: non ti conviene certamente sottoscrivere l’obbligazione che ti hanno consigliato!

 

A questo punto probabilmente sei un po’ deluso e ti stai chiedendo “come mai la mia banca me l'ha consigliata, anche se non mi conviene?”.

 

La risposta è semplice: se ti avessero consigliato un'obbligazione già quotata, la tua banca non avrebbe guadagnato praticamente niente, se non le commissioni di acquisto.

Consigliandoti invece questa obbligazione in fase di emissione, ti avrebbero cuccato il (2,61 + 0,40 + 0,50 + 0,37) = 3,88%  tra commissioni di collocamento, commissioni di strutturazione e altri oneri, come descritto in omdo chiaro e trasparente nel prospetto informativo (che nessun investitore legge!).

Obbligazione Mediobanca a Tasso Misto Fix to Floater USD 2027 IT0005396863 3 bis

 

Ti spiego la situazione con un esempio numerico, in modo da rendere ancora più evidente il coflitto di interessi e  la scarsa qualità del consiglio che ti hanno dato!


In parole semplici, la tua banca ti sta consigliando di acquistare a 100, qualcosa che vale (100 - 3,88) = 96,12 e che offre un rendimento netto annuo del 1,04%.

Se invece acquisti la seconda obbligazione Mediobanca, che ho utilizzato nell’esempio precedente, ma ripeto nella tabella ci sono numerose altre obbligazioni alternative, paghi un prezzo di 98,60 e ottieni un rendimento netto del 2,36%!

 

Si, hai capito bene: la tua banca ti propone un rendimento netto annuo del 1,04% quando sul mercato ci sono obbligazioni simili, sempre emesse da Mediobanca e in dollari, che offrono un rendimento doppio (2,36% contro 1,04%), che costano meno (98,60 contro 100) e che sono maggiormente efficienti fiscalmente perchè, acquistando sotto la pari (sotto 100), producono "reddito diverso" che puoi utilizzare per recuperare minusvalenze!

 

Sei stato vittima dell’ennesimo caso di “risparmio tradito” in cui il promotore o l’addetto al borsino fanno gli interessi della banca, che è la società che gli paga lo stipendio, a danno dei tuoi risparmi, che sono frutto di sacrifici, di rinunce e di tanto lavoro!

 

Adesso sai "dove mandare" il tuo "caro" consulente e la tua banca :-)

 

Adesso prova ad osservare questa sitazione da un punto di vista numerico, in modo da rendere ancora più evidente la differenza in termini di rendimento.
Se acquisti questa nuova obbligazione ottieni un rendimento del 1,04% mentre se acquisti l'obbligazione che ti ho indicato ottieni un rendimento del 2,36%, che significa un rendimento superiore del 1,32%. 

Prova a pensare, come solo in questa occasione, hai potuto ottenere un rendimento netto superiore del 1,32% annuo, che è quantificabile in un maggiore guadagno di 1.320 euro (ogni anno!) su un investimento di 100 mila euro.
Considera che il mio corso "INVESTIRE CON LE OBBLIGAZIONI" costa 400 euro (iva compresa): solo adottando questo trucco ti saresti già ampiamente ripagato il costo del corso!

Immagina i risultati che otterrai, adottando anche tutte le altre strategie che ti insegnerò durante il mio corso, come ad esempio ad individuare e monitorare in tempo reale le obbligazioni che offrono il rendimento migliore del momento!

 

Smettila di essere trattato dalla tua banca come un limone da spremere e prendi in mano il tuo futuro finanziario, imparando a costruire e gestire un portafoglio profittevole ed a rischio contenuto!

Iscriviti subito al corso sulle obbligazioni che inizierà mercoledì 4 marzo, usufruendo del prezzo scontato!


Per iscriverti, scrivi una mail a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

 

© Riproduzione parziale o totale concessa con espressa citazione della fonte

Nel rispetto delle vigenti normative si specifica che in questo articolo il materiale è stato prodotto da Gabriele Bellelli, investitore privato e formatore (in seguito “autore”) il giorno 14 febbraio 2020 alle ore 16 e diffuso al pubblico per la prima volta il 14 febbraio 2020 alle ore 16.30. 
L’autore del presente articolo non si trova in un rapporto o circostanza da cui possa ragionevolmente attendersi la compromissione della correttezza della presente comunicazione o la presenza di eventuali conflitti di interesse, a titolo esemplificativo e non esaustivo, non percepisce una remunerazione per il servizio di analisi sui prodotti finanziari oggetto dell'articolo da parte dell’emittente di tali prodotti, e non detiene attualmente alcuni dei prodotti finanziari citati. 
In particolare, l’autore non detiene una posizione corta o lunga netta superiore alla soglia dello 0,50% del capitale azionario totale emesso dagli emittenti al quale la raccomandazione si riferisce, e non detiene neanche indirettamente una posizione netta superiore alla soglia dello 0,50% del capitale azionario totale emesso dagli emittenti al quale la raccomandazione si riferisce anche indirettamente, non è un market maker o un fornitore di liquidità per gli strumenti finanziari dell’emittente, non ha svolto nei 12 mesi precedenti la funzione di capofila o capofila associato di un’offerta pubblica di strumenti finanziari dell’emittente, non è parte di un accordo con l’emittente sulla prestazione di servizi di impresa di investimento e non è parte di un accordo con l’emittente relativo alla produzione della raccomandazione.
I contenuti del presente articolo sono elaborati sulla base delle seguenti fonti di informazione: Borsaitaliana, Eurotlx e Mediobanca.it, che l’autore ritiene attendibili per quanto a sua conoscenza, senza tuttavia poterne garantire l’assoluta affidabilità.
Le valutazioni in merito agli strumenti finanziari sono state elaborate in base a modelli proprietari creati dall’autore. Le informazioni in merito ai modelli proprietari utilizzati sono consultabili sul sito Bellelli.biz (sito attualmente in ristrutturazione)
A seguito di una personale valutazione dell’autore il grado di rischio comportato degli strumenti finanziari oggetto di valutazione nel presente articolo è elevato. 
Ad ogni buon conto, si ricorda che per loro stessa natura le affermazioni prospettiche comportano rischi e incertezze, in quanto relative a eventi e circostanze futuri, di conseguenza i risultati effettivi, le performance, i rendimenti e/o i risultati economici complessivi possono discostarsi significativamente da quelli descritti o suggeriti nelle affermazioni prospettiche contenute nel presente seminario. 
In generale, si ricorda che l’investimento in strumenti finanziari comporta il rischio di subire delle perdite del capitale investito, che nella peggiore delle ipotesi può arrivare fino alla perdita totale dello stesso. 
In considerazione di ciò, ogni eventuale decisione di investimento negli strumenti finanziari oggetto del presente seminario e il relativo rischio rimangono a carico del destinatario della stessa, che dovrà analizzare e approfondire, eventualmente facendosi affiancare da un professionista di fiducia, le caratteristiche di ogni strumento finanziario per verificarne la compatibilità con la propria pianificazione finanziaria personale e il proprio grado di rischio.
I contenuti sono stati prodotti sulla base dei dati, delle informazioni e delle quotazioni rilevale il giorno 14 febbraio 2020 alle ore 14.30.
Non è previsto un aggiornamento dei contenuti di questo articolo.
L’elenco delle raccomandazioni diffuse nei precedenti 12 mesi sarà a breve reperibile sul sito Bellelli.biz (sito attualmente in ristrutturazione)

Si rileva anche che l’autore del seguente materiale e seminario non è iscritto all’Ordine dei Giornalisti e che pertanto potrebbe detenere alcuni dei valori mobiliari oggetto del seguente articolo.
Inoltre le informazioni contenute all’interno di questo articolo non costituiscono un servizio di consulenza finanziaria o un consiglio operativo, né costituiscono sollecitazione al pubblico risparmio, o a qualsivoglia forma di investimento.
I risultati presentati non costituiscono alcuna garanzia relativamente ad ipotetiche performance future. 
Il materiale illustrato ha scopo puramente didattico, e l’autore, nonostante abbia messo la massima cura nell’elaborazione dei dati e dei testi, declina ogni responsabilità su eventuali inesattezze dei dati riportati e chiunque investa i propri risparmi prendendo spunto dalle indicazioni riportate, lo fa a proprio rischio e pericolo.

 

Bonus Certificate 300x250

newsletter 

GabrieleBellelliTrader, educatore finanziario indipendente e scrittore

Opero su obbligazioni, azioni, ETF, certificati e derivati prevalentemente con ottica di breve e medio-lungo periodo; il mio approccio ai mercati finanziari è da "buon padre di famiglia", che punta al rendimento ma con un'attenta gestione del rischio di portafoglio.

Vuoi saperne di più? Clicca qui! Sono disponibile per interviste, conferenze e collaborazioni, contattami!

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Ai sensi e agli effetti dell’art. 187 ter della legge Draghi si precisa ad ogni effetto di legge che l’autore del presente articolo non è iscritto all’Ordine dei Giornalisti e che pertanto detiene, o potrebbe detenere, i valori mobiliari oggetto delle sue analisi. Inoltre questo sito, ed i suoi contenuti, non costituiscono un servizio di consulenza finanziaria o un consiglio operativo, né costituiscono sollecitazione al pubblico risparmio, o a qualsivoglia forma di investimento. I risultati presentati non costituiscono alcuna garanzia relativamente ad ipotetiche performance future. Il sito ed i suoi contenuti hanno scopo puramente didattico, e chi scrive, nonostante abbia messo la massima cura nell’elaborazione dei dati e dei testi, declina ogni responsabilità su eventuali inesattezze dei dati riportati e chiunque investa i propri risparmi prendendo spunto dalle indicazioni riportate, lo fa a proprio rischio e pericolo. Si sottolinea inoltre che l’attività speculativa di trading e di investimento comporta notevoli rischi economici e pertanto il lettore è l’unico ed esclusivo responsabile di ogni sua decisione operativa.
Infine si sottolinea come i diritti di riproduzione, parziale o totale, dei contenuti del sito siano concessi solo dietro permesso scritto dell’autore e con espressa citazione della fonte.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.