Blog
Registrati

S5 Register

You need to enable user registration from User Manager/Options in the backend of Joomla before this module will activate.

 

Il titolo di questo articolo è volutamente provocatorio ma ha l'intento di descriverti in modo vivido e concreto come sia possibile ridurre fortemente i costi e, contemporaneamente, aumentare i guadagni del tuo portafoglio di investimenti! 

 

L'antefatto è il seguente: nei giorni scorsi mi è capitato di analizzare un portafoglio costruito da una banca e sono rimasto particolarmente colpito dagli elevatissimi costi di gestione.

Ad essere sincero sono rimasto sbalordito in particolare dalla disonestà del "consulente" che, trovandosi di fronte una persona non competente in materia, ne ha approfittato per rifilargli prodotti molto costosi, inefficienti e che nel corso degli ultimi anni hanno ottenuto performance non particolarmente brillanti!
Il tutto ovviamente contravvenendo alla deontologia professionale che impone di perseguire l'interesse del cliente, oltre che di informarlo sui costi reali dei prodotti consigliati.
(Ndr: attenzione a non fraintendermi, non intendo generalizzare e fare di tutta l'erba un fascio. Anzi, ne approfitto per sottolineare come esistano anche bancari e promotori finanziari competenti ed onesti).

 

Nel dettaglio, al mio nuovo cliente erano stati fatti sottoscrivere quasi esclusivamente dei fondi particolarmente costosi e, in alcuni casi, anche dei "fondi di fondi", ossia dei fondi di investimento che, invece di investire direttamente nel sottostante (obbligazioni o azioni), investono in altri fondi di investimento.
In parole povere, sono fondi che per investire acquistano altri fondi di investimento...

Devi sapere che già i fondi di investimento sono un prodotto costoso, poco trasparente e non sempre brillante nelle performance, come ho già documentato ampiamente in passato e, come dimostra, numeri alla mano, da anni anche l'ufficio studi di Mediobanca.

Figuriamoci un fondo di fondi...dove tutti i costi raddoppiano e guadagnare diventa un'impresa quasi impossibile! O meglio, l'unico a guadagnarci, ed anche molto lautamente, è il simpatico promotore finanziario!



Non ti ho raccontato questo aneddoto solo per denunciare il cattivo malcostume di alcuni "professionisti" dalla dubbia moralità, ma piuttosto perchè vorrei illustrarti come sia possibile, allo stesso tempo, ridurre i costi di un portafoglio e migliorarne le performance di rendimento!



Entrando nel dettaglio, il portafoglio, che ha un ammontare intorno ai 100 mila euro, era composto dai seguenti fondi: 

ptf1  

 

I costi annui, e quindi pagati ogni anno dal sottoscrittore, ammontavano a circa 2.439,50 euro, come illustrato nell'immagine sottostante!
Hai capito bene: duemila-quattrocento-trentanove euro che ogni anno venivano sottratti al malcapitato sottoscrittore di questi fondi !
Praticamente una lauta tredicesima che il cliente regalava alla banca...ditemi voi se non vi sembra una rapina a mano armata! 

 

ptf2

 

Dal mio punto di vista un costo di gestione annuo, che oggi è riassunto nella voce "spese correnti", di portafoglio del 2,43% per investire tramite dei fondi di investimento è un furto !

 

Se non hai dimestichezza con i termini tecnici, ti informo che la voce "spere correnti" è un indicatore sintetico di costo di un fondo di investimento che viene creato con lo scopo di valutare quanto incidono i costi e le spese di gestione sul capitale investito.
Nello specifico, il voce "spese correnti" è conteggiata sommando quasi tutte le voci di costo: commissioni annue di gestione, costi di amministrazione, legali, di revisione, di custodia e compenso per la banca depositaria. 
Fai attenzione però, perchè in realtà il costo di un fondo è generalmente superiore a quello indicato dalle "spese correnti", dal momento che questa voce non contempla importanti fonti di costo per il risparmiatore, come le commissioni di sottoscrizione, di rimborso, di switch o di performance (quando previsti), oltre ai costi di compravendita titoli sostenuti dal gestore.

 

Soprattutto di questi tempi con i tassi a zero e con i rendimenti striminziti, l'incidenza di costi annuali così alti rischia di vanificare ogni possibilità di guadagno per il cliente!
Ovviamente per la proprietà transitiva, questi elevati costi sono grasso che cola per le tasche della banca...


Se hai dei fondi di investimento in portafoglio, ti do un consiglio: vai subito sul sito Morningstar e cerca la pagina relativa ai tuoi fondi !
Verifica i costi ed analizzane i risultati: quasi sicuramente avrai una amara sorpresa e scoprirai che, a fronte di un costo annuo salatissimo, i risultati nei confronti del benchmark (parametro di riferimento utilizzato per analizzare le performance di un fondo) sono mediamente scarsi.  

 

Ho però in serbo per te una notizia positiva: puoi intervenire in prima persona e in modo semplice sia per salvare i tuoi risparmi che per migliorare i risultati del tuo portafoglio, sia in termini di minori costi che di maggiore rendimento !

A parità di asset allocation infatti è possibile sostituire i famelici fondi con i relativi ETF, come illustrato nell'immagine sottostante: 

ptf3a 

 

Il risultato di questa sostituzione si concretizza, oltre che in una maggiore trasperenza di prezzo, soprattutto nella forte riduzione dei costi annuali a carico dell'investitore !
Dal momento che il costo annuo di questo nuovo portafoglio ammonta a 322,50 euro, contro i 2.439,50 del portafoglio iniziale, il risultato si traduce in un risparmio di ben 2.117 euro ogni anno !

Per darti una idea concreta, pensa che con il denaro risparmiato è possibile concedersi una vacanza di una settimana (volo e hotel) alle Maldive, alloggiando in un ottimo hotel sulla spiaggia ! 

scopri come andare in vacanza gratis alle maldive 

 

Se pensi che questa semplice operazione di sostituzione sia complessa, oppure che sia complicato costruire e gestire un portafoglio di ETF, ti stai sbagliando e ho appositamente organizzato il corsoInvestire con gli ETF e gli ETC”, che si svolgerà online a partire dal prossimo 27 marzo e a cui puoi iscriverti oggi stesso ad un prezzo scontato, per insegnarti a conoscere gli ETF ed a costruire un portafoglio che siano profittevole e, al tempo stesso, anche a rischio contenuto!   

 

Se desideri essere indipendente ed autonomo nelle tue scelte di investimento, e quindi ambisci ad imparare a conoscere gli strumenti finanziari in modo tale da essere in grado di comporre e di gestire in modo dinamico un portafoglio di obbligazioni, azioni, ETF e di ETC, ti consiglio di iscriverti al mio percorso percorso formativo "diventare un investitore di successo" che si articola in tre moduli ("investire con le obbligazioni", "investire con gli ETF e gli ETC" e "corso di trading") e che si sviluppa nell'arco di 5 mesi, da febbraio a luglio, per un totale di più di 60 ore di lezioni in diretta, a cui occorre aggiungere 20 ore di video extra di bonus per approfondire specifiche tematiche.

Al termine del percorso sarai in grado di costruire e gestire un portafoglioprofittevole ed a rischio contenutoinvestendo in modo consapevoleautonomo e indipendente dai consigli della tua banca o del tuo promotore finanziario, che sono sempre in conflitto di interessi.

 

Il secondo modulo del percorso"investire con gli ETF e gli ETC" che inizierà mercoledì 27 marzo ed a cui puoi iscriverti oggi stesso sfruttando lo SCONTO!

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

"DIVENTA UN INVESTITORE DI SUCCESSO!"

Iscriviti subito al mio nuovo percorso di formazione su obbligazioni, azioni, ETF, ETC e futures

 

diventa un investitore di successo x articoli

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Bonus Certificate 300x250

newsletter 

GabrieleBellelliTrader, educatore finanziario indipendente e scrittore

Opero su obbligazioni, azioni, ETF, certificati e derivati prevalentemente con ottica di breve e medio-lungo periodo; il mio approccio ai mercati finanziari è da "buon padre di famiglia", che punta al rendimento ma con un'attenta gestione del rischio di portafoglio.

Vuoi saperne di più? Clicca qui! Sono disponibile per interviste, conferenze e collaborazioni, contattami!

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Ai sensi e agli effetti dell’art. 187 ter della legge Draghi si precisa ad ogni effetto di legge che l’autore del presente articolo non è iscritto all’Ordine dei Giornalisti e che pertanto detiene, o potrebbe detenere, i valori mobiliari oggetto delle sue analisi. Inoltre questo sito, ed i suoi contenuti, non costituiscono un servizio di consulenza finanziaria o un consiglio operativo, né costituiscono sollecitazione al pubblico risparmio, o a qualsivoglia forma di investimento. I risultati presentati non costituiscono alcuna garanzia relativamente ad ipotetiche performance future. Il sito ed i suoi contenuti hanno scopo puramente didattico, e chi scrive, nonostante abbia messo la massima cura nell’elaborazione dei dati e dei testi, declina ogni responsabilità su eventuali inesattezze dei dati riportati e chiunque investa i propri risparmi prendendo spunto dalle indicazioni riportate, lo fa a proprio rischio e pericolo. Si sottolinea inoltre che l’attività speculativa di trading e di investimento comporta notevoli rischi economici e pertanto il lettore è l’unico ed esclusivo responsabile di ogni sua decisione operativa.
Infine si sottolinea come i diritti di riproduzione, parziale o totale, dei contenuti del sito siano concessi solo dietro permesso scritto dell’autore e con espressa citazione della fonte.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.