Blog
Registrati

S5 Register

You need to enable user registration from User Manager/Options in the backend of Joomla before this module will activate.

Il titolo di questo articolo è volutamente provocatorio ma ha l'intento di descrivervi in modo vivido e concreto come sia possibile ridurre drasticamente i costi e contemporaneamente aumentare i profitti di un portafoglio di investimento.
L'antefatto è il seguente: nei giorni scorsi mi è capitato di analizzare un portafoglio costruito da un promotore finanziario e sono rimasto letteralmente sbalordito dagli altissimi costi di gestione!
Ad essere sincero sono rimasto sbalordito soprattutto dalla disonestà del promotore finanziario che, trovandosi di fronte ad una persona non competente in materia, ne ha approfittato per appioppargli prodotti molto costosi e dai risultati non certo brillanti.

Il tutto ovviamente contravvenendo alla deontologia professionale che impone di perseguire l'interesse del cliente, oltre che di informarlo sui costi reali dei prodotti consigliati.
(Ndr: ovviamente non intendo generalizzare e fare di tutta l'erba un fascio. Anzi, sottolineo come esistano promotori finanziari competenti e onesti).

 

Nel dettaglio, al mio nuovo cliente erano stati fatti sottoscrivere dei "fondi di fondi", ossia dei fondi di investimento che, invece di investire direttamente nel sottostante, investono in altri fondi di investimento.
In parole povere, sono fondi che per investire acquistano altri fondi di investimento...
Dovete sapere che già i fondi di investimento sono un prodotto costoso, poco trasparente e molto spesso poco performante, come abbiamo già descritto ampiamente in passato e come dimostra, numeri alla mano, da anni l'ufficio studi di Mediobanca (per chi vuole approfondire questo aspetto può leggere questo mio articolo).
Figuriamoci un fondo di fondi...dove tutti i costi raddoppiano e guadagnare diventa un'impresa quasi impossibile! O meglio, l'unico a guadagnarci, ed anche molto lautamente, è il simpatico promotore finanziario!

 

Non vi ho raccontato questo aneddoto solo per denunciare il cattivo malcostume di alcune persone dalla dubbia moralità, ma piuttosto perchè vorrei illustrarvi come sia possibile, allo stesso tempo, ridurre i costi di un portafoglio e migliorarne le performance di rendimento!

Nel dettaglio il portafoglio costruito con i "fondi di fondi" era composto da 3 fondi per un capitale totale di 45.000 €.
I costi annui, e quindi pagati ogni anno dal sottoscrittore, ammontavano a 1.247 €!
Avete capito bene: milleduecentoquarantasette euro che ogni anno venivano sottratti al malcapitato sottoscrittore di questi fondi!
Praticamente una tredicesima che il cliente regalava al promotore finanziario...ditemi voi se non vi sembra una rapina a mano armata!

Nel dettaglio il portafoglio era così composto:

 

Prodotto finanziario

Capitale

Ter

Costo annuo

Core Coupon E EUR Dis SA

20000

2,61

522

Core Emerging Markets Bonds E

20000

2,76

552

Core Dividend E EUR Dis SA

5000

3,46

173

       

Capitale totale

45.000

   

Costo annuo cliente

1.247

   

Ter medio di portafoglio

2,77

   


Un Ter del 2,61% annuo per un fondo di investimento obbligazionario è un furto!
Soprattutto di questi tempi con i tassi a zero e con i rendimenti striminziti, l'incidenza di costi annuali così alti vanificano senza ogni ombra di dubbio ogni possibilità di guadagno per il cliente!
Ovviamente per la proprietà transitiva tutto questo è grasso che cola per il promotore finanziario che vede lievitare le proprie provvigioni ed il proprio conto corrente...
E cosa dire poi del Ter del 3,46% del fondo azionario? Una vera rapina a mano armata! Veramente indecente!

Se avete dei fondi di investimento in portafoglio, vi do un consiglio: andate sul sito Morningstar e cercate la pagina relativa al vostro fondo!
Calcolatene i costi ed analizzatene le performance: purtroppo molti di voi avranno delle amare sorprese e potranno constatare che, a fronte di un costo annuo elevato, i risultati nei confronti del benchmark sono mediamente scarsi (soprattutto per i fondi italiani ).

C'è però una notizia positiva: è possibile intervenire e migliorare il portafoglio, sia in termini di minori costi quanto di maggiore rendimento!

 

Un primo esempio di intervento sul portafoglio può riguardare la sostituzione dei famelici "fondi di fondi" con normali fondi di investimento che acquistano direttamente le obbligazioni oppure le azioni.
In questo modo, in primo luogo si evitano di pagare i doppi costi tipici dei "fondi di fondi" e già così si dimezzano i costi...
Inoltre dal sito di Morningstar è possibile analizzare e comparare le performance di centinaia di fondi, raggruppati per tipologia e sottostante, in modo da selezionare quelli che nel passato sono stati meglio gestiti.

Seguendo questo orientamento era possibile costruire il seguente portafoglio:

 

Prodotto finanziario

Capitale

Ter

Costo annuo

JPMorgan Funds - Global Strategic Bond A

20000

1,2

240

Templeton Emerging Markets Bond Fund Class A

20000

1,89

378

Aberdeen Global - World Equity Fund

5000

1,68

84

       

Capitale totale

45000

   

Costo annuo cliente

702

   

Risparmio del cliente

545

   


Questo secondo portafoglio, oltre ad aver ottenuto risultati migliori in termini di performance (dettaglio non certo secondario!), riduce fortemente i costi annuali a carico del cliente che ammonterebbero a 702 € con un conseguente risparmio di 545 €!!!
Con il denaro risparmiato è possibile concedersi una vacanza per due persone di 4 giorni nella romantica Venezia, alloggiando in un bel albergo del centro!

Venezia

Ma non è finita qui...infatti è possibile migliorare e ridurre ulteriormente l'incidenza dei costi che gravano sul proprio portafoglio!
Un ulteriore miglioramento è ottenibile sostituendo i fondi di investimento con degli Etf.
Un esempio potrebbe essere il seguente portafoglio:

 

Prodotto finanziario

Capitale

Ter

Costo annuo

Lyxor Ucits Etf Euro Corporate Bond

20000

0,2

40

Ishares Jpmorgan $ Em Mkt Bond Ucits Etf

20000

0,45

90

Lyxor Ucits Etf Msci World

5000

0,45

22,5

       

Capitale totale

45000

   

Costo annuo cliente

152,5

   

Risparmio rispetto portafoglio fondo di fondi

1094,50

   

Risparmio rispetto portafoglio di fondi

549,5

   


Questo terzo portafoglio riduce ulteriormente i costi annuali a carico dell'investitore che ammontano in totale a 152,50 € con un conseguente risparmio di 1.094,50 € rispetto al portafoglio composto dai "fondi di fondi" e di 549,50 € rispetto al portafoglio composto dai normali fondi.
Con il denaro risparmiato in questo caso è possibile concedersi una vacanza di una settimana (volo e hotel) per due persone nella romantica Parigi, alloggiando in un bel albergo a pochi passi dal Louvre e dal centre Pompidou!

parisleshallesIn realtà è possibile ridurre ulteriormente i costi, ed al tempo stesso massimizzare anche i guadagni, rivolgendosi ad un Consulente Finanziario Indipendente oppure tramite il "fai da te finanziario".

Un esempio consiste nell'acquistare direttamente le obbligazioni (magari replicando il paniere di un Etf o di un fondo che si sarebbe desiderato inserire in portafoglio ) ed un Etf azionario globale:

- acquistando 10 obbligazioni con una commissione di 8-10 € (ma online è possibile ottenere anche costi inferiori) si spendono 100 €.
Questo costo è "una tantum" dal momento che lo si effettua solo all'atto dell'acquisto e poi fino a scadenza non ci sono ulteriori costi annui da sostenere.
Anzi periodicamente si incasseranno le cedole...
Tra l'altro uno dei vantaggi della selezione delle singole obbligazioni (che con i fondi e gli Etf non è possibile ottenere) è quello di poter pianificare a priori e nel dettaglio il rendimento ed il flusso cedolare da incassare ogni anno in modo da potersi organizzare per far fronte alle spese della vita quotidiana (ad esempio per pagare le rate di un mutuo oppure per integrare il fabbisogno familiare quando lo stipendio non basta).

- acquistando un Etf azionario globale con un costo annuo di gestione di 22,50 € circa.
In questo caso il risparmio annuo rispetto al primo portafoglio, quello composto dai "fondi di fondi", ammonterebbe a 1.124 € ogni anno!
Oltre al volo e soggiorno a Parigi, avrete pagati anche gli ingressi alle principali attrazioni :-)

 

Questo articolo non costituisce una consulenza personalizzata né costituisce sollecitazione al pubblico risparmio, ma vuole essere solo uno spunto di riflessione per invitarvi a prendere coscienza dei vostri investimenti ed a controllarne i costi e le performance (e perchè no, anche l'operato del vostro consulente di riferimento).
Confrontatevi su questi temi con il vostro promotore o consulente!
E se non ce l'avete, oppure se non gode più della vostra fiducia, sono a vostra completa disposizione!


© Riproduzione parziale o totale concessa con espressa citazione della fonte

 

Corso di trading
Investire sui mercati finanziari con il metodo "Bellelli"

corsotradingBellelli2015 728x90

 

I miei prossimi appuntamenti con la formazione gratuita!

Giovedì 12 Febbraio
Video conferenza serale gratuita con le occasioni del momento

Martedì 24 Febbraio
Video conferenza serale gratuita con le occasioni del momento

Sabato 28 Febbraio
Bologna - "Strategie di investimento per il 2015: come individuare le migliori opportunità dei prossimi mesi"

 

Buon trading
gab

Bonus Certificate 300x250

newsletter 

GabrieleBellelliTrader, educatore finanziario indipendente e scrittore

Opero su obbligazioni, azioni, ETF, certificati e derivati prevalentemente con ottica di breve e medio-lungo periodo; il mio approccio ai mercati finanziari è da "buon padre di famiglia", che punta al rendimento ma con un'attenta gestione del rischio di portafoglio.

Vuoi saperne di più? Clicca qui! Sono disponibile per interviste, conferenze e collaborazioni, contattami!

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Ai sensi e agli effetti dell’art. 187 ter della legge Draghi si precisa ad ogni effetto di legge che l’autore del presente articolo non è iscritto all’Ordine dei Giornalisti e che pertanto detiene, o potrebbe detenere, i valori mobiliari oggetto delle sue analisi. Inoltre questo sito, ed i suoi contenuti, non costituiscono un servizio di consulenza finanziaria o un consiglio operativo, né costituiscono sollecitazione al pubblico risparmio, o a qualsivoglia forma di investimento. I risultati presentati non costituiscono alcuna garanzia relativamente ad ipotetiche performance future. Il sito ed i suoi contenuti hanno scopo puramente didattico, e chi scrive, nonostante abbia messo la massima cura nell’elaborazione dei dati e dei testi, declina ogni responsabilità su eventuali inesattezze dei dati riportati e chiunque investa i propri risparmi prendendo spunto dalle indicazioni riportate, lo fa a proprio rischio e pericolo. Si sottolinea inoltre che l’attività speculativa di trading e di investimento comporta notevoli rischi economici e pertanto il lettore è l’unico ed esclusivo responsabile di ogni sua decisione operativa.
Infine si sottolinea come i diritti di riproduzione, parziale o totale, dei contenuti del sito siano concessi solo dietro permesso scritto dell’autore e con espressa citazione della fonte.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.